Il riassunto sul crollo della borsa di Wall Street

Posted on July 22, 2020July 23, 2020  Leave a comment on Il riassunto sul crollo della borsa di Wall Street

Il riassunto sul crollo della borsa di Wall StreetLa borsa di Wall Street è una delle più prestigiose ed importanti borse mondiali. Vediamo qual è il riassunto sul crollo della borsa di Wall Street.

Storia della Borsa di Wall Street

Il 24 Ottobre 1929, negli Stati Uniti di verificò una gravissima crisi economica , dovuta proprio al crollo della Borsa di Wall Street. Questa giornata , in cui si verificò il collasso del mercato, fu conosciuta come il “Giovedì nero”. 

Questa crisi del ’29 , fu una conseguenza dello sviluppo asimmetrico tra l’economia dell’Europa, degli Stati Uniti e del mercato sovietico. Fu proprio negli anni precedenti che si verificò una crisi di sovrapproduzione, che però non era accompagnata dall’aumento dei salari e per tale motivo il potere d’acquisto fu penalizzato. 

Primo dopoguerra

Negli anni ’20 , poco dopo il termine della Prima Guerra Mondiale, si registrò un discreto sviluppo economico. Fondamentale in questo periodo fu l’innovazione tecnologica, l’aumento della produttività e l’ampliamento dei consumi dedicati alla massa. 

Tra il 1922 e il 1929 si verificò un aumento della produzione negli Stati Uniti pari al 64%, ma non solo. Aumentarono anche i profitti che arrivarono al 76% e produttività del lavoro che raggiunse il 43%. 

Gli Stati Uniti furono il primo paese a riprendersi dopo il disastro della Prima Guerra Mondiale. Diventarono esportatori di merci e di beni primari e il 30% della merce che producevano veniva esportata. Le banche in questo periodo storico concedevano finanziamenti agli agricoltori, con l’obiettivo di incrementare la produzione acquistando nuovi macchinari. 

Borsa Valori

Il crollo della Borsa di Wall Street

Pochi anni dopo però anche in Europa l’economia riprese , al punto di non acquistare più grano oppure altre merci dall’America. In questo periodo, gli agricoltori americani si trovarono in difficoltà e non riuscirono a pagare i finanziamenti che furono concessi dalle banche . Ma non furono gli unici ad essere in difficoltà, infatti, anche le banche subirono un grande crisi, fino ad andare in fallimento. 

La crisi americana causò danni anche ai Paesi Occidentali. La crisi del 1929 provocò una recessione economica in tutti i Paesi industrializzati ma anche un aumento della disoccupazione.